Le coscienze isolane

0 0
Read Time:1 Minute, 38 Second

Il Golfo ha pubblicato in data 14 luglio una interessante ed accorata intervista a Giovanni Pesce, Presidente del Consorzio Maronti. Sono condivisibili alcuni punti toccati dal Presidente, quando questi fa riferimento alla diversa sorte toccata ai ristoratori che ebbero il provvedimento di chiusura, in relazione alla raccolta dei reflui ed al loro smaltimento, rispetto ad altri cui la “sorte” non aveva giocato lo stesso tiro. Il punto debolissimo, però, del ragionamento di Pesce sta a monte e non viene assolutamente toccato dal Presidente. E’ un punto che noiosamente vado rimarcando da lungo tempo. E’ il punto della mancata idea di associazionismo e di sistema che abbiamo noi della nostra isola. Il Presidente protesta oggi, da solo, per un torto presunto toccato a lui. Non ricordo proteste e levate di scudi dello stesso e della sua categoria per lo stato di degrado di Olmitelli che pure confluisce sulla stessa spiaggia, non ricordo proteste significative contro la classe politica baranese per il recupero definitivo del mare dei Maronti che da venti anni presenta enormi problemi di inquinamento. E al tempo stesso non ricordo solidarietà degli stabilimenti rimasti aperti in soccorso di quelli chiusi. Ricordo invece totale acquiescenza al potere di Gaudioso che impera direttamente o attraverso le attuali propagini a Barano da trenta anni. Acquiescenza che forse voleva significare favoritismi personali, clientelismo e quant’altro di negativo ha accompagnato questa disavventura politica. Oggi tutti i nodi stanno venendo inesorabilmente al pettine e lo strepitio cui assistiamo se da un lato può intenerire per il danno che alcune famiglie stanno subendo dall’altro non può non ricordarci che chi è causa del suo mal pianga se stesso. Con l’ aggravante che questo male lo subisce tutta la comunità nessuno escluso. Procrastinare ancora un ricambio politico scelto su basi programmatiche e non clientelari potrebbe risultare esiziale per l’intera isola d’Ischia. Gli schiaffi che di anno in anno la nostra economia sta subendo, sveglieranno finalmente le coscienze di noi isolani?

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %